giovedì 28 novembre 2013

Decaduto

E' stato deciso, Berlusconi è fuori dal parlamento.
Oltre le fantastiche manifestazioni di festa (che approvo) e le ridicole critiche al fallimento della democrazia (che mi fanno ridere), c'è una terza reazione a questa notizia, quella dei perplessi.
Lasciatemi spiegare, noi perplessi siamo felicissimi di questa fatto, uno in meno, un tumore estirpato che purtroppo continuerà il suo lavoro di rompi coglioni, purtroppo non in sordina.
Oggi Berlusconi è fuori dal parlamento e adesso dobbiamo sorbirci tutta la strada e i fiumi di parole che lo separano dal tornarci con prepotenza.
Dunque dicevamo, noi perplessi, già noi perplessi siamo felici che finalmente sia decaduto, speriamo con tutto il cuore di vederlo marcire in carcere o almeno in una finta prigione domestica tutta d'oro per la sequela di reati mal nascosti di cui lo accusano, saremo felici di veder morire in un rogo in stile streghe di Salem lui, la Santanchè, la D'urso la Minetti e pure Belen (e tutta la sua compagnia) ma siamo un paese occidentale e ci accontenteremo anche di una semplice lavata di capo con successiva rinuncia a tutti quei soldi che ogni giorno ci rubano con neanche troppa classe., però abbiamo un dubbio noi perplessi.. cambierà effettivamente qualcosa adesso che lui non c'è più? O come piccoli necrofagi gli altri sotto di lui inizieranno a mangiarsi le sue parti facendo tornare tutto come prima?

Per gli avvenimenti di ieri riesco ad essere felice ma non riesco a smettere di pensare di farmi domande, Berlusconi per me è sempre stato il ma adesso qualcosa cambierà? Oppure è solo un girotondo con persone che vengono sostituite?
Mi ero ripromesso un post decente e ben scritto ma alla fine ho tirato fuori solo un piccolo sfogo.. dovrò rimediare.

Uccidere il capo non impedisce ai subordinati di collaborare per mantenere su la baracca, la politica italiana purtroppo è allo sfacelo e le cose inizieranno a cambiare solo quando si tornerà ad avere la paura di morire per questo.
Ma per fortuna (o sfortuna decidete voi) non siamo più quel tipo di paese.



mercoledì 6 novembre 2013

Ask.fm e la bellezza delle domande

Salve ragazzi, il post di oggi sarà altamente idiota e privo di significato morale ma volevo parlavi di una cavolata che ho scoperto da poco ma che reputo geniale.
Mi sono iscritto da poco su Ask.fm un sito che permette a tutti di fare e ricevere domande in maniera pubblica o anonima... quindi un ego maniaco come me non poteva tirarsi indietro.
Ma andiamo con calma vi spiego tutto come funziona, prima di tutto bisogna ovviamente registrarsi e dopo averlo fatto siete già pronti.
Condividendo il link del tuo profilo ovunque (social network a manetta) potrai ricevere domande da amici o sconosciuti i quali avranno la facoltà di scegliere se dichiararsi o meno.
In questi 3 giorni di ask, ho ricevuto all'incirca 20 domande, tra le più disparate, serie e stupide, volgari e anche semplici frasi senza un perché... quindi consiglio a tutti di iscriversi su questo sito perché ti da risate e ti fa pensare con semplici domande.
Questo post è prettamente pubblicitario visto che scrivo per condividere ulteriormente il mio profilo, ma spingo tutti i miei colleghi blogger a iscriversi così da avere un ulteriore modo di comunicare con i propri lettori, più diretto e meno fantasioso.
Io per primo o mille domande da fare, quindi non tenetevi e via con le domande :)))


Questo è il link per trovare il mio profilo AskRafa  

In Italia sono già in molti a usare questo servizio :) (le impostazioni Contatti dei blog verranno cambiate per questo).

so chi sei e ti voglio bene per questo ahahah
la prima domanda che mi hanno fatto. Genio ;)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...